MESSAGGIO DELLA DS PER L'INIZIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO

Siamo pronti a riaprire i battenti alle alunne e agli alunni dei tre ordini di scuola, anche se ancora all’insegna dell’emergenza sanitaria pandemica da COVID-19 in atto.

Ora si torna tra i banchi: è giusto che si riprenda a fare scuola come di consueto, anche se ben sappiamo che, per il momento e fino a quando persisterà l’emergenza sanitaria, non si potrà vivere la scuola come si è sempre fatto in passato.

Purtroppo, abbiamo ancora la responsabilità di dover seguire alla lettera tutte le regole che sono state stabilite per contrastare la diffusione del contagio e cercare di ridurre al massimo le situazioni in cui con maggiore facilità possano verificarsi casi di positività.

Per la sicurezza di tutti e per ridurre al massimo possibili situazioni di contagio da COVID-19, tutti sono chiamati a rispettare le regole basilari che sembrano stridere con il contesto scolastico.

Ma ogni regola va discussa, compresa, rielaborata, non solo accettata passivamente: se ne deve cogliere la necessità per il bene di se stessi e di tutti, vicini e lontani.

Sarà necessario impegnarsi tutti, grandi e piccini, per continuare a reinventare un modo sempre nuovo di fare scuola, esaltando gli aspetti relazionali, affettivi, educativi ed istruttivi con modalità tali da garantire, comunque, scelte di senso e di valore che si affianchino alla sicurezza per la propria ed altrui salute.

Ognuno si dovrà impegnare per assicurare esperienze significative anche in questa particolare circostanza, avendo la consapevolezza che ognuno deve, responsabilmente, fare bene la sua parte: poiché solo se ciascuno rispetterà tutte le regole date e contribuirà al funzionamento efficiente della scuola, potremo tenere sotto controllo la situazione e potremo garantire una condizione di ben-essere a tutti/e gli/le allievi/e dei tre ordini di scuola, oltre che a se stessi.

Il pensiero personale va ovviamente ai bambini e alle bambine, ai ragazzi e alle ragazze, rivolgendo loro un appello già lanciato in altre precedenti occasioni: che ognuno di voi sia promotore/trice di cambiamento e di massima attenzione a come ciascuno vive il senso di appartenenza alla comunità scolastica. Ognuno di voi deve impegnarsi al massimo per rispettare la scuola e per contribuire a starci bene ed in sicurezza.

Ognuno di voi deve prendersi cura della scuola, del benessere dei compagni e di se stessi. Perché “Aver cura è prendersi a cuore, preoccuparsi, avere premura, dedicarsi a qualcosa” (L. Mortari).

 

Noi tutti, docenti, personale ATA, Dirigente Scolastico saremo al vostro fianco e ci prenderemo cura di voi, assieme ai vostri genitori, per proteggervi e per garantirvi una scuola che si faccia carico del vostro futuro, per mettervi le ali e darvi la possibilità di volare alto, verso i vostri sogni e i vostri progetti di vita.

Tenete sempre a mente che “Vola solo chi osa farlo!”, come ha scritto Louis Sepulveda: voi tutti avete le potenzialità per poterlo fare e noi saremo qui a sostenervi e a fare la nostra parte, ma serve prima di tutto il vostro impegno e la vostra volontà.

Un appello è rivolto anche ai genitori: a voi il compito di fare la vostra parte, sostenendo il lavoro dei docenti e affiancandoli con grande senso di partecipazione, collaborazione e responsabilità. Prima di tutto, con senso di fiducia e avendo chiaro che, in questa particolare situazione, l’alleanza tra scuola e famiglie è fondamentale: anche a voi il compito di prendervi cura non solo dei vostri figli, ma di tutto il contesto scuola, in quanto parte integrante della comunità scolastica, che – in quanto tale – non può non essere che comunità educante.

Come già detto in altre similari occasioni, siamo tutti pedine di un enorme, complesso domino: ogni pedina ha la responsabilità di tenere in piedi tutte le altre; basta un passo falso e veniamo giù uno dopo l’altro! Per stare tutte in piedi ed in salute, dobbiamo stare tutte attente a fare bene la propria parte, a cominciare dal rispetto delle regole d’oro per contrastare ogni minima situazione di possibile contagio da COVID-19.

La scuola è pronta ad accogliere tutti. Tutti devono essere pronti a prendersi cura della scuola, proteggendola responsabilmente, come “luogo amico” e come “comunità di persone”!

Buon anno scolastico, a tutti noi!

La Dirigente Scolastica

Rosa Seccia